Le Ali di Mercurio

ventiventi-in-anfora - Copia

Dalla Tenuta Sant’Agostino un Trebbiano di rispetto – Corriere del Mezzogiorno

VentiVenti Trebbiano made in amphora 2017 of Tenuta Sant’Agostino on Corriere del Mezzogiorno newspaper: “(…) Together with his brothers and sister Domenico, Raffaela and Gennaro, Carlo Ceparano decided to found the winery Tenuta Sant’Agostino (…) To support the vinification of native grapes at its best (Malvasia, Trebbiano and Aglianico) he called the winemaker Vincenzo Mercurio. The wine production is based on the usage of amphora, partly used for fermentation and then for the aging (…) the purpose to create both an original and a high quality product has been fully aimed.” (Gimmo Cuomo)

For the entire article click on the link below, please.

VentiVenti Trebbiano in anfora 2017 di Tenuta Sant’Agostino sulle pagine del Corriere del Mezzogiorno: “(…) Con  i fratelli Domenico, Raffaela e Gennaro, Carlo Ceparano ha deciso di fare da sé, fondando l’azienda vitivinicola Sant’Agostino (…) Per gestire al meglio la vinificazione delle uve autoctone (Malvasia, Trebbiano and Aglianico) ha chiamato un winemaker di vaglia: Vincenzo Mercurio. Il processo produttivo prevede l’impiego delle anfore, parzialmente utilizzate per le fermentazioni e successivamente per l’affinamento (…) l’obiettivo di realizzare un prodotto originale e di qualità allo stesso tempo stesso sia stato centrato in pieno.” (Gimmo Cuomo)

Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte.       

Fonte: pressreader.com

amphoraBeneventanoCorrieredelMezzogiornoGimmoCuomoIGTSolopacaTEnutaSantAgostinoTrebbianoVentiVentiwhitewine

francesca • 10 novembre 2019


Previous Post

Next Post