Le Ali di Mercurio

13072794_1183863788320892_308517496889872335_o - Copia

I vini di Bosco De’ Medici, il passato diventa vita nel cuore degli scavi – LucianoPignataro wineblog

“A young idea for an ancient history. That is Bosco de’ Medici, origined from the second half of ‘500, when a Medici family strain moved to Ottaviano where, at the slopes of Vesuvius, grew-up his vineyards (…) Actually, the Palombas and the Monacos, founded the winery (…) Bosco de’ Medici is situated in the hearth of Pompei town, but the vineyards are on the southern slope of the Vesuvius, extended about for 8 hectares. The vines are Piedirosso, Caprettone, Aglianico and Falanghina. The name of their wines express personality and elegance: Pompeii red (Piedirosso), Pompeii white (Caprettone), Lavarubra (Lacryma Christi red), Lavaflava (Lacryma Christi white).” (Simona Maria Rosaria Quirino, LucianoPignataro wineblog)

For the entire article click on the link below, please

“Un’idea giovane per una storia antica. Quella di Bosco de’ Medici, che risale alla seconda metà del 500, quando un ceppo della famiglia dei Medici si trasferì ad Ottaviano e lì, alle falde del Vesuvio, coltivò i suoi vitigni (…) La famiglia Palomba, assieme alla famiglia Monaco, ha messo in piedi l’idea di una winery (…) l’azienda vinicola si trova nel cuore della città di Pompei, le vigne sono situate sulla parte meridionale del Vesuvio e si estendono su circa otto ettari di terreno. I vigneti sono quelli del Piedirosso, del Caprettone, dell’Aglianico e della Falanghina. I vini sono quelli tradizionali del Vesuvio: Piedirosso, Caprettone, Lacryma Christi rosso e Lacryma Christi bianco. I nomi denotano personalità ed eleganza: Pompeii Rosso (Piedirosso), Pompeii Bianco (Caprettone), Lavarubra (Lacryma Christi rosso), Lavaflava (Lacryma Christi bianco).” (Simona Maria Rosaria Quirino, LucianoPignataro wineblog)

Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte.

Fonte: www.lucianopignataro.it

aglianicoBoscodeMediciCaprettoneFalanghinaLacrymaChristiLucianoPignatarowineblogpiedirossoPompeiPompeiiSimonaMariaRosariaQuirinoVesuviowinery

francesca • 8 febbraio 2018


Previous Post

Next Post