Le Ali di Mercurio

Presentazione-Tintilia-27-aprile-Corato-12

La Tintilia, il vitigno dell’identità del Molise

Presentazione-Tintilia-27-aprile-Corato-12

Macchiarossa Tintilia DOC del Molise 2012 by Claudio Cipressi among the best expression of evaluation of Molise region: “Molise is a treasure chest of scents. (…) the rediscovery of a native vine such as the Tintilia, has enforced the identity of this region. (…) Claudio Cipressi is one of the wine producer who has always worked on the development of Tintilia variety. My first contact was just with Macchiarossa wine, thanks to which we started to know the features of this grape variety. Elegant for its fine and persistent scents, fresh and sour wine. Its name “Red Stain” (Macchiarossa) suggests us in paying attention not to stain with it.” (Andrea De Palma)

 For the entire article click on the link below, please

Il Macchiarossa Tintilia doc del Molise 2012 di Claudio Cipressi tra le migliori espressioni di valorizzazione del territorio molisano:Il Molise è uno scrigno di profumi. (…) La riscoperta di un vitigno autoctono come la Tintilia, ha rafforzato la riconoscibilità e affermato l’identità regionale. (…) Claudio è fra coloro che hanno sempre lavorato sulla valorizzazione della Tintilia. Il mio primo approccio fu proprio con il Macchiarossa, e da li si iniziava a capire la grande peculiarità di questo vitigno, che oggi tutti iniziano ad apprezzare. Eleganza assoluta sia nei profumi fini e persistenti che al gusto, fresco e schietto da bere a secchiate. Già il nome ci consiglia di non macchiarci con quel vino…(Andrea De Palma)

Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte.

Fonte: www.lucianopignataro.it

AndreaDePalmaClaudioCipressiVignaioloDOCmoliselucianopignataroMacchiarossa2012Tintilia

francesca • 14 maggio 2017


Previous Post

Next Post