Le Ali di Mercurio

tenuta-sarno-1860-e1412845272821

One White, One Red, Two Terroirs. All Italian Identity.

Tenuta-Sarno-1860-Fiano-di-Avellino-DOCG-2010

Tom Hyland tasted the 2013 Sarno 1860 Fiano di Avellino. “Maura Sarno produces just one wine per vintage, a Fiano di Avellino, and it’s become my personal favorite over the last four or five years. I also believe it’s among the three or four best examples of Fiano di Avellino; earlier this year, I included it among the 50 Best Italian White Wines” as Tom Hyland says. “It’s no secret when it comes to Italian wines that the finest examples are made from indigenous varieties by individuals that have been working with vineyards in their homelands for decades, perhaps even longer. It’s what the Italians call anima or soul, and it’s what makes these wines so authentic, so exciting and so distinctive.”

For the entire article click on the link below, please.

Tom Hyland ha assaggiato il Fiano di Avellino 2013 di Tenuta Sarno 1860. “Maura Sarno produce un unico vino per annata, appunto il Fiano di Avellino, ed è diventato il mio preferito degli ultimi quattro o cinque anni. Credo anche che sia tra i tre o quattro migliori esempi di Fiano di Avellino; agli inizi del 2015 l’ho incluso tra i migliori 50 vini bianchi italiani” come afferma Tom Hyland. “Non è un mistero che ogni volta che vengo in Italia mi accorgo che i migliori vini provengono da varietà autoctone, da persone che lavorano nelle vigne della loro terra da decenni, e forse da molto di più. È ciò che gli italiani chiamano anima ed è ciò che rende i vini autentici, emozionanti e distintivi.”

Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte.

Fonte: learnitalianwines.wordpress.com

Fiano2013FianodiAvellinolearnitalianwinesTenutaSarno1860TomHyland

francesca • 4 agosto 2015


Previous Post

Next Post